Paradiso perduto

Inquinamento da plastica nei luoghi più remoti del mondo

Dalla cima più alta della montagna, al suolo più basso del mare, gli scienziati hanno trovato quantità allarmanti di plastica e microplastica - anche in luoghi impossibili da raggiungere per noi esseri umani. Plastica, una sostanza che si trova in tutto il globo, in ogni angolo della terra.

I rifiuti di plastica non sono solo un grave problema in luoghi lontani come sulla cima della montagna più alta del mondo. Una minuscola isola, considerata uno dei lembi di terra più remoti del pianeta, è alle prese con enormi quantità di rifiuti. L'isola di Henderson è la più grande delle quattro, formando il gruppo delle Isole Pitcairn. Un gioiello disabitato situato tra l'Australia e il Cile nel Pacifico meridionale orientale, senza città o industrie nel raggio di 5.000 chilometri. Le sue bellissime spiagge bianche, ricoperte di palme, la natura selvaggia e la notevole diversità biologica hanno reso Henderson Island parte del patrimonio mondiale dell'UNESCO nel 1988. 

Un pezzo di terra celeste apparentemente incontaminato, a miglia di distanza dalla civiltà e ancora gli scienziati credono che l'isola abbia la più alta concentrazione di rifiuti di plastica al mondo. Oltre 38 milioni di rifiuti di plastica stanno ricoprendo le sue spiagge, per un peso di oltre 17 tonnellate, numeri che aumentano ogni giorno. Questi sono i risultati della ricerca di Jennifer Lavers, della Tasmania University e di Alexander Bond, British Royal Royal Society for the Protection of Birds.

nudo news - Plastic Pollution - Henderson Island

Il loro studio si è concentrato sull'esame di pezzi di plastica trovati sulla superficie della sabbia e entro 10 centimetri di profondità. Nella dimensione di un metro quadrato, gli scienziati hanno contato 670 pezzi di plastica che ricoprivano la superficie della sabbia. I numeri sono diventati ancora più alti, andando più in profondità sotto la superficie: sono stati individuati 4.550 pezzi di plastica per metro quadrato, la maggior parte dei quali più piccoli di 5 millimetri. Più del 68% dei rifiuti era nascosto nella sabbia. Escludendo le particelle di microplastica (frammenti inferiori a 5 mm) e senza andare oltre i 10 centimetri, è inutile dire come sarebbero stati i risultati se fossero stati inclusi questi parametri. A parte le attrezzature da pesca, come reti o boe, la spazzatura consisteva principalmente in oggetti come spazzolini da denti, cannucce e posate.

Henderson Island Pollution | Photo Credit - Jennifer Lavers

Inquinamento dell'isola di Henderson | Credito fotografico - Jennifer Lavers

Portata in mare da ruscelli, fiumi o canali, una volta che la plastica si è fatta strada nell'oceano, inizia un viaggio percorrendo grandi distanze in tutto il mondo, raggiungendo i luoghi più isolati. Henderson Island si trova all'interno del potente Gyre del Sud Pacifico, una corrente nota per il contenimento e la distribuzione di rifiuti. Secondo i risultati della ricerca, sono stati trovati rifiuti di plastica provenienti da tutto il mondo, anche se provenienti principalmente dall'Asia e dal Sud America. Gli scienziati ritengono che ci siano molte altre isole in condizioni simili. La quantità di rifiuti di plastica che è stata trovata a Henderson Island - 17,6 tonnellate di plastica - è la stessa quantità prodotta a livello mondiale ogni 2 secondi. Se l'uso di oggetti in plastica non diminuirà drasticamente, è improbabile che la situazione delle gemme nascoste del mondo cambi.

← Post meno recente Post più recente →



Scrivi un commento