Rivista Lampone

Intervista a Lampoon Magazine & nudo nature made
nudo cercando di creare prodotti di bellezza senza plastica per le masse

Dal bambù al sisal, materie prime completamente naturali sostituiscono la plastica offrendo un'alternativa ai prodotti di uso quotidiano già esistenti

nudo: una sensibilità ecologica al mainstream attraverso le necessità fatte dalla natura 

Lanciato nell'autunno 2020, nudo è un marchio di bellezza italiano fornendo prodotti per l'igiene personale naturali al 100%, vegani, privi di plastica e convenienti. L'azienda con sede a Milano, finanziata e sostenuta dall'agenzia di merci italiana Solutions Group, sostiene l'uso di materie prime biodegradabili ricavate da piante a crescita rapida che si trovano nelle regioni subtropicali e tropicali del mondo. Ciò si estende alla confezione di nudo in cui viene utilizzata carta da lucido riciclabile per dare ai suoi prodotti un aspetto chiaro. L'imprenditore e fondatore tedesco Marijam Bieber parla delle origini del marchio durante una telefonata con il responsabile della responsabilità sociale d'impresa Manuel Xueref,«Nel 2019 vivevo a Roma e cercavo alternative in luoghi tipici come gli eco-supermercati, ma erano molto costosi. Ci sono prodotti naturali ma se li guardi più a fondo, c'erano piccoli strati di plastica nascosti per renderli più morbidi o levigati, oppure erano confezionati in plastica quindi non c'era molto da offrire in termini di prodotti naturali e sostenibili con un vero basso impatto. Ho sentito il bisogno di cambiare qualcosa e renderli un po' più mainstream. Oggi, i prodotti dell'azienda sono disponibili per l'acquisto online in tutta Europa, rafforzati da una nuova partnership con il rivenditore di bellezza tedescoDouglas, con piani di espansione in tutto il mondo.

 

Lampoon presenta nudo

L'attuale offerta di dieci prodotti del marchio era chiara a Bieber fin dall'inizio. Ogni giorno oggetti progettati con bellezza, salute e ambiente in mente sotto i valori di inclusività, trasparenza e accessibilità. Il bambù, ad esempio, è stato utilizzato per spazzolini da denti realizzati sia per adulti che per bambini, un pettine, cotton fioc, fermagli per bucato e uno spazzolino per unghie con setole in sisal, una fibra delle foglie della pianta Agave Sisalana. Accanto a una shopper brandizzata in cotone rosso riciclato, nudo ha creato anche una categoria per la pelle composta da aspugna di konjac arricchita con polvere di carbone, dischetti struccanti in cotone riutilizzabili, aluffa e batuffolo di cotone per strofinare il corpo e un due in unodetergente viso solido detox formulato con olio di mandorle ed estratto di fiori di pesco, l'unico dei loro prodotti 100% made in Italy. A causa della sua provenienza naturale, del costo e dell'infrastruttura e della vegetazione necessarie per produrre i loro articoli, la maggior parte delle loro materie prime proviene e viene prodotta in tutta la Cina, dove il clima è anche più caldo e più umido dell'Europa, il che facilita la crescita della pianta . L'origine del paese di ogni articolo è indicata sulla confezione.

INCLUSIVITY: NUDO IS A BRAND FOR EVERYONE, NO MATTER YOUR AGE, GENDER, ORIGINS OR BELIEFS

INCLUSIVITÀ: NUDO È UN MARCHIO PER TUTTI, NON IMPORTA LA TUA ETÀ, GENERE, ORIGINI O CREDENZE

Prodotti di bellezza senza plastica

Un aspetto che contava per nudo era essere completamente privo di qualsiasi utilizzo di materie plastiche , che rientra nella loro politica ambientale come azienda.«Affinché il prodotto sia certificato plastic free, analizziamo i materiali utilizzati nelle fabbriche per esserne sicuri. Con i dischetti struccanti, ci sono concorrenti che li realizzano con il bambù. Abbiamo pensato di fare lo stesso, ma ci siamo resi conto che attraverso il processo di produzione, un elemento di poliestere è incluso per creare la fibra di bambù nell'industria tessile. È una quantità così piccola che per legge le persone non sono tenute a segnalarla, ma non volevamo usarla e siamo passati al cotone, anche se richiede molta acqua,, Bieber spiega la loro posizione sui regolamenti nei confronti dei loro materiali e le decisioni che prendono per i loro prodotti. Le setole di cinghiale, utilizzate nell'industria per le spazzole, sono state sostituite con a alternativa vegana al sisal , piuttosto che l'alternativa standard di nylon o poliestere.«Abbiamo trovato un modo per spostarlo in asoluzione vegana che non è di plastica o derivato da animali e fa la stessa cosa. L'unica alternativa che non abbiamo trovato era per gli spazzolini da denti con setole in nylon a base biologica, poiché il sisal sarebbe troppo duro per le gengive,, Xueref aggiunge. Per garantire un impronta di carbonio più bassa possibile nel dettaglio, il nylon a base biologica selezionato è uno dei nylon più costosi da produrre grazie al suo processo di produzione più ecologico rispetto al comune nylon a base di petrolio.

 

Ridurre l'impronta di carbonio di un prodotto

nudo segue una politica per non utilizzare mai il trasporto aereo per il trasporto, solo la spedizione tramite camion, rotaie ferroviarie o via mare per garantire che il ciclo di vita dei loro prodotti abbia un'impronta di carbonio ridotta. Ciò vale in particolare per i loro prodotti in bambù, che costituiscono più della metà della loro offerta e sono realizzati con ilbambù Moso altamente assorbente di CO2. Proveniente dalle province di Shenzhen e Ningbo, la materia prima ha un periodo agricolo relativamente breve a causa della sua natura in rapida crescita e può essere raccolta dopo tre o quattro anni. Per tutti i prodotti, il periodo medio di produzione per raggiungere Milano dopo la raccolta è di circa novanta-centoventi giorni, una scelta fatta dall'azienda per mantenere una minore impronta di carbonio. La società sta attualmente esaminando le opzioni di spedizione tramite la ferrovia transatlantica che va dal nord della Cina direttamente all'Europa,«il trasporto più ecologico che useremo in futuro secondo Xueref. Le politiche nel loro ufficio di Milano seguono un analogo principio di bassa impronta di carbonio attraverso l'uso di ibridi e nuove tecnologie. Gli impianti di riscaldamento e raffrescamento sono tutti nuovi e cambiati quest'anno. I contenitori per la raccolta differenziata vengono divisi e raccolti mensilmente da un'azienda terza che garantisce anche che tutta la loro spazzatura sia gestita responsabilmente in base ai rifiuti. Viene poi fornito un resoconto a fine mese sui chili di diversi materiali che sono stati riciclato .

PLANTATIONS IN KENYA COLONY. SHOWING NEW CROP ON SISAL PLANT AFTER FIRST CUTTING, PHOTOGRAPHY G. ERIC AND EDITH MATSON PHOTOGRAPH COLLECTION, 1936

PIANTAGIONI NELLA COLONIA DEL KENYA. IN MOSTRA IL NUOVO RACCOLTO SU UNA PIANTA DI SISAL DOPO IL PRIMO TAGLIO, FOTOGRAFIA G. ERIC E EDITH MATSON PHOTOGRAPH COLLECTION, 1936

sistema di produzione nudo

Nel processo di selezione delle fabbriche con cui collaborano, la competenza è fonte di preoccupazione insieme alle politiche ambientali, etiche e del lavoro, aggiunge Xueref,«per i nostri prodotti in bambù, selezioniamo fabbriche che lavorano e producono regolarmente bambù. Per gli altri articoli come il sisal, lavoriamo con aziende che producono per multinazionali come L'Oreal, LVMH attraverso il gruppo Solutions. Dalle piantagioni i materiali vanno via camion alle fabbriche dove vengono prodotti e lavorati e poi spediti via ferrovia o via mare. L'intero prodotto è finito, compresa la carta per l'imballaggio, e assemblato in Cina. L'impatto delle attività e dei processi dei loro partner di produzione è inoltre ritenuto responsabile attraverso il supporto dei gruppi Solutions che hanno il proprio audit in affiliazione con l'ente di certificazione Intertek e l'audit L'Oreal per verificare i buoni standard di lavoro e la libertà di associazioni tra le fabbriche.«Ci assicuriamo che tutte le fabbriche che utilizziamo siano le stesse utilizzate da questi grandi attori che le hanno verificate e indagate per garantire che l'intera catena di approvvigionamento sia il più pulita ed equa possibile. Nel decidere questi stabilimenti, quando abbiamo richiesto queste certificazioni, sapevamo che le avevano già, e queste vengono rinnovate di anno in anno. Inoltre, usiamoCertificazioni Business Social Compliance Initiative (BSCI)., che hanno intere sezioni che li valutano in base a politiche ambientali, acqua e gestione dei rifiuti. Forniamo anche un questionario di autovalutazione che chiede loro informazioni su tutte queste politiche che hanno in atto che sono certificate con le certificazioni o gli audit BSCI. Gli facciamo firmare un fornitorecodice di comportamento e avere audit in loco attraverso il gruppo Solutions con responsabili di produzione che vanno a controllare le fabbriche stesse, Finisce Xueref. Per la produzione delle loro saponette per il viso in Italia, nudo collabora con piccole imprese artigiane vicino a Milano e ne analizza le pratiche e i processi stessi. Il cotone riciclato per la shopper viene acquistato direttamente da un importatore che lo rifornisce dall'India all'Europa ed è certificato Global Organic Textile Standard.

 

Imballaggi organici e riciclabili

nudo è ancheCertificato Ecovadis per verificare che le loro politiche ambientali e del lavoro, l'etica e gli acquisti sostenibili siano olistici in tutti i processi aziendali, nonché ISO 14001 gestiti. Inoltre, collaborano con l'ente di certificazione statunitense Social Accountability International per raggiungere lo standard SA80000 che valuta gli standard etici all'interno dell'azienda e della forza lavoro. Queste certificazioni sono disponibili sul loro sito Web ma sono state tenute fuori dalla confezione per motivi stilistici per garantire il minimalismo.«Scriviamo eco-friendly e vegan sulla confezione, ma non vogliamo usare troppi loghi e affollare la confezione. Cerchiamo di mantenerloil più semplice possibile perché l'obiettivo finale di nudo è portare i prodotti ecologici al mainstream con unprezzo accessibile. Il fatto che vogliamo che il prodotto abbia un bell'aspetto è stato uno degli elementi che abbiamo cercato e affollarlo con troppi loghi, informazioni e spiegazioni significherebbe rimuovere dallo scopo del design, Xueref spiega. La carta da lucido riciclata viene utilizzata per l'imballaggio e ha richiesto più tempo per la ricerca. Volendo creare un prodotto che fosse più moderno ed elegante nel design, Marijam inizialmente ha faticato a trovare un materiale privo di plastica che potesse attrarre nuovi target al di fuori di quelli già attenti all'ambiente,«Stavo pensando di usare il vetro, ma poi ho capito che ha un'enorme impronta di CO2 durante la spedizione. Poi ho trovato questa carta trasparente che usano gli architetti, mio padre è un architetto, quindi l'ho visto usarla e abbiamo deciso di usarla perché è sempre carta, ma puoi vedere attraverso i prodotti, quindi ha questo effetto plastico.ct». Dagli adesivi e dalla confezione ai prodotti all'interno e ai cartoni usati per spedirli, tutti gli articoli di nudo sono realizzati con materiali organici , facendoli riciclabile e biodegradabile fondersi con natura col tempo.

 

Prodotti ecologici tradizionali

Per nudo, i lunghi tempi di produzione con processi che richiedono una ricerca pesante e sono più costosi valgono la sfida di una giovane azienda se ciò significa che possono fornire alternative naturali ad un pubblico più ampio. Non stanno creando nuovi prodotti. Il loro obiettivo è quello di«sensibilizzare le persone a spostare questi elementi necessari per l'autoigiene in prodotti che non hanno un componente in plastica in modo che possano essere gettati via senza un impatto negativo.. Marijam conclude sulle sue speranze per il futuro di nudo: «C'è così tanto potenziale ovunque perché il mondo intero non è molto ecologico e sono tutti questi prodotti usa e getta usati ogni giorno che sono fatti di plastica. Non diremmo mai che siamo sostenibili perché produciamo e facciamo parte dell'economia. Cerchiamo di mantenere il nostroprodotti puliti, quindi questa è una parte del nostro impatto. Il nostro obiettivo è crescere, sensibilizzare ed entrare in altre industrie e settori..

 

bellezza nuda

Con sede a Milano , nudo offre prodotti selezionati per la cura del corpo a base di 100% naturale , senza plastica e vegano materie prime. A partire dal bambù spazzolini da denti a dischetti per il trucco in cotone riutilizzabili , i loro prodotti possono essere trovati online e presso il partner di vendita al dettaglio Douglas in tutta Europa.

 

Kelly Lima

Lo scrittore non lavora, consulta, possiede azioni o riceve finanziamenti da alcuna società o organizzazione che trarrebbe beneficio da questo articolo.

← Post meno recente Post più recente →



Scrivi un commento